Protesta dei Pastori: spranghe, minacce, latte versato…

Continua la protesta dei pastori sardi per il prezzo del latte, intimidazioni e minacce tra Serramanna e Villacidro. In località Giana, lungo una strada non asfaltata, l’autista di un’autocisterna del caseificio Argiolas è stato costretto a fermarsi da due uomini con il passamotagna, che dopo averlo fatto scendere sotto la minaccia di spranghe, l’hanno costretto a scaricare dall’automezzo i diecimila litri di latte trasportato.

Non solo, l’hanno anche obbligato a girare un video col telefonino dell’operazione e a postare le immagini su Whatsapp, diffondendole a tutti i suoi contatti.

In questo modo, di condivisione in condivisione, il filmato si è rapidamente diffuso, raggiungendo centinaia di persone.

Dopo essere stato “liberato”, l’autista ha dato l’allarme.

 

 

I commenti sono chiusi.

Creato su WordPress.com.

Su ↑