“A sos pastores” per la cultura della vendetta…

L’agropastorizia sarda persiste nei suoi elementi definiti spregiativamente “arcaici” e tale persistenza influenza tutto il sociale…

Il settore produttivo che maggiormente evidenzia la specifica cultura materiale, il modo autoctono di produzione dei beni è non tanto l’artigiano, che pur mantiene momenti risalenti alle notte dei tempi, quanto la pastorizia.

Pur tenendo nel dovuto conto le necessarie innovazioni tecniche, l’utilizzo di modernissimi macchinari e finanche di mungitrici elettriche, l’accorpamento, la recinzione, la razionalizzazione degli allevamenti, la pastorizia permane nei suoi aspeti gestionali fortemente un attivita nelle mani dello stesso pastore. E’ questi il propietario del frutto del proprio lavoro.

Il pastore ha nelle proprie mani gli strumenti produttivi e la stessa “merce” prodotta nel ciclo economico. Questo fatto ne fa un entità autonoma, sul piano materiale, ma anche spirituale. Il limite che oggi esso incontra, e che ne ha determinato la crisi su tutti i liveli, è che gli “interventi” pubblici che avrebbero dovuto apportare “miglioramenti” alle proprie condizioni, in realta lo hanno in parte separato dal frutto del proprio lavoro…il latte non è piu trasformato autonomamente; la carne, gli agnelli, non è piu distribuitta direttamente, porta a porta tra amici e conoscenti. In entrambi i casi la commercializzazione e la lavorazione delle derrate sono affidate ad enti esterni, industriali e a mercanti privati (anche per colpa della maggior parte dei pastori)… inoltre fidando sulla bonta di tecnici “specializzati , il pastore si è sempre piu reso dipendente dalla politica coloniale del monopolio alimentare, dai mangimi e dai veterinari…ecc…                                                                                                                                                                            Meno male che la mentalita del pastore permane autonoma, ribelle, e individualista…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑